Passa al contenuto principale

Gli sciamani usano Murici Rapé per connettersi con il grande spirito, chiamato anche "energia Yushibu".

Murici Rapè
secondo la ricetta tradizionale della tribù Huni Kuin del Brasile

Ab 39,00 
0,56  /gr

Include 19% MwSt. 19 % DE
Tempi di consegna: circa 2-3 giorni lavorativi
  • 100% prodotto naturale senza additivi nocivi
  • miscele tradizionali e di alta qualità della tribù indigena Huni Kuin del Brasile
  • effetto originale e radicante
  • chiarificando e armonizzando a livello fisico, mentale e spirituale
  • Mantenimento della cultura delle popolazioni indigene della zona di origine
COD: SY-0015 Categoria:

Murici Rapè

Secondo una ricetta specifica della tribù Huni Kuin del Brasile

Il rapé si riferisce a una complessa miscela di diverse piante e dei loro componenti provenienti dalla regione amazzonica. L'ingrediente principale è un tabacco naturale particolarmente forte e puro. L'esatta composizione del medicinale sacro Rapé è solitamente tenuta segreta dalle popolazioni indigene delle zone di origine. Il modo in cui funziona dipende dal dosaggio e dalla rispettiva varietà. Si dice generalmente che il Rapé abbia un effetto purificante ed equilibrante sulla mente e sul corpo fisico ed energetico.

Il repertorio del rapé di Suyana abbraccia le varietà Caneleiro, Tsunu e Murici Rapé. Il loro spettro di effetti spazia dalle proprietà calmanti e focalizzanti al radicamento, all'apertura del cuore e all'energia di risveglio spirituale. Tutte le varietà sono caratterizzate dalla purezza assoluta, dalla lavorazione raffinata e dalla loro energia potentemente efficace. Murici Rapé è il Rapé originale della tribù Huni Kuin e dà molta forza e radicamento.

La produzione di rapé davvero buono è un'arte raffinata e non richiede solo molta esperienza, ma richiede anche un'enorme conoscenza del mondo vegetale e dei suoi poteri curativi. Ecco perché ricaviamo le nostre miscele da un progetto familiare in Brasile, dove i membri della tribù Huni Kuin si dedicano amorevolmente al processo di produzione ad alta intensità di manodopera. Trasmettendo le tradizioni specifiche della tribù alle giovani generazioni, qui viene mantenuto il tesoro culturale di queste popolazioni indigene.

Murici Rapé – originale e radicato

Murici Rapé è il Rapé originale della tribù Huni Kuin. Per molto tempo utilizzarono solo questo rapé finché non scoprirono altre piante adatte alle loro miscele. Si dice che Murici Rapé abbia un'energia maschile e viene talvolta definito il "Rapé dei Guerrieri". Ha un forte aroma di tabacco e un effetto intenso e potente. La pianta Murici è l'albero con l'apparato radicale più profondo della regione amazzonica. Poiché l'albero trasmette questa qualità, questa varietà è considerata la più terrosa di tutti i semi di colza. L'effetto di Murici Rapé è descritto come calmante e riequilibrante. Allo stesso tempo, questa miscela promuove la forza interiore e la chiarezza mentale. Può contrastare la fatica e fornire forza e concentrazione per sostenere la pratica spirituale. A livello fisico rilassa i muscoli e può aiutare in caso di problemi alle ossa. Si sente spesso dire che può influenzare anche l'attività della ghiandola pineale con un effetto stimolante. Questo potrebbe essere il motivo per cui gli indigeni riferiscono esperienze di meditazione intensificate e capacità di sogno lucido con l'aiuto di Murici Rapé. Allo stesso tempo, questa varietà ha un forte effetto anche sulla parte inferiore del corpo, dove ha un effetto positivo sul fegato e può aiutare in caso di infiammazioni delle vie urinarie e problemi digestivi.

Composizione selezionata di piante tradizionali (medicinali).

Le miscele di rapé sono costituite da diversi fiori, erbe e altre piante (medicinali) e dai loro semi, tra cui ad esempio menta, fave tonka, cannella e chiodi di garofano. Tradizionalmente sono incluse anche le ceneri della corteccia bruciata dell'albero Pau Pereira. I nativi del Sud America utilizzano da tempo i componenti di questo albero per alleviare vari disturbi dovuti ai loro effetti di potenziamento del sistema immunitario. Secondo la leggenda, i popoli sciamanici continuarono ad aggiungere piante allucinogene come Macambo, Anadenanthera, Chacruna e Virola. L'esatta composizione dei suoi rapé rimase il suo segreto anche allora.

Sia gli ingredienti che le loro proporzioni sono individuali e differiscono a seconda del tipo di colza. Tuttavia, l'ingrediente principale delle miscele è sempre la Nicotina rustica, un tabacco particolarmente forte proveniente da piante della regione amazzonica. Contiene 10-20 volte più nicotina della diffusa e conosciuta pianta del tabacco Nicotina tabacum. A differenza del tabacco usato convenzionalmente, il rapé non contiene additivi nocivi come il catrame.

Fare un rapé davvero buono è una vera opera d'arte. La produzione è un processo laborioso e che richiede tempo. Gli ingredienti selezionati, dopo essere stati accuratamente raccolti, vengono essiccati, frantumati e poi setacciati fino ad ottenere una polvere finissima. Queste fasi di produzione si svolgono già in un contesto cerimoniale e con il massimo livello di concentrazione, poiché si presuppone che la persona che prepara il tabacco conferisca al tabacco la forza della propria intenzione. Dopo che tutti gli ingredienti sono stati essiccati, eventualmente tostati e setacciati e macinati più volte, vengono aggiunti insieme. L'intero processo di produzione può richiedere settimane. Sotto una dieta rigorosa e in uno stato di trance, lo sciamano tribale si dedica solitamente alla creazione delle miscele. Gli altri membri della tribù si sostengono raccogliendo le piante di cui hanno bisogno.

Murici Rapé – oggetto di riti sacri

Il rapé è considerato da centinaia di anni una medicina sacra dalle popolazioni indigene del Sud America. Da lì l'uso si diffuse sempre più, tanto che la preparazione e l'uso divennero sempre più conosciuti anche nel mondo occidentale.

Le prime notizie sull'uso del tabacco coincidono con la riscoperta dell'America da parte di Cristoforo Colombo nel 1493. Si dice che sia stato il primo europeo a vedere le popolazioni indigene usare il tabacco selvatico. Tuttavia, il consumo effettivo di queste persone risale a molto più tempo fa. Si stima che fosse utilizzato già 5.000 anni fa.

Gli sciamani della regione amazzonica utilizzano questo tabacco sacro per connettersi con il grande spirito, chiamato anche "energia Yushibu". Dovrebbe rappresentare la creatività ed essere l’energia della creazione. Oggi l'uso del rapé da parte degli indigeni è parte integrante della loro cultura spirituale.

Si dice che gli Inca fumassero, masticassero e annusassero tabacco. Fu solo grazie alle osservazioni di Cristoforo Colombo che il metodo dello sniffing si diffuse in Europa. Tuttavia, il tipo di uso del tabacco oggi diffuso nelle società occidentali non ha più nulla in comune con l’uso tradizionale e rituale del rapé.

Per gli indigeni del Sud America l’uso del rapé è un rito sacro. Lo usano in combinazione con la preghiera per connettersi con i poteri curativi della natura e ricevere le benedizioni della foresta pluviale.

Chiarire e armonizzare i chakra

L'uso comune del rapé da parte delle popolazioni indigene del Sud America può avvenire in due modi. Tradizionalmente è raffigurata con due persone. Utilizzando un lungo tubo (tradizionalmente: bambù o osso scavato), una persona soffia una porzione grande quanto un pisello di tabacco in polvere nelle narici del partner rituale. L'autoapplicazione è possibile anche con un tubo a forma di V (kuripe) che collega bocca e naso. All'interno dei popoli sciamanici, un membro esperto della tribù o uno sciamano assume il ruolo del "donatore". Credono che il rituale soffi nel naso non solo il rapé, ma anche lo spirito di chi lo invia. In questo modo l'emittente trasmette la propria energia alla persona ricevente, che ne viene rafforzata. Per il rituale gli indigeni evocano anche le energie degli animali potenti e degli spiriti, che dovrebbero sostenere il rituale. Il potere del respiro (Soplada) è particolarmente importante in questa tradizione. Il percorso e la conoscenza della soffiatura del rapé è qui di grande importanza.

Per gli utenti inesperti il rituale può essere più semplice con un partner. I nativi esperti riferiscono che anche applicarlo alla prima narice può essere travolgente. Tuttavia, per l’equilibrio energetico è importante che entrambe le narici siano piene. Mentre la narice sinistra rappresenta tradizionalmente la morte, la parte destra rappresenta la rinascita.

L'effetto del rapé dipende fortemente dalla rispettiva miscela. Secondo gli indigeni può aprire radicalmente la mente e risolvere malattie a livello fisico, emotivo e spirituale. All'inizio di un rituale di rapé, il destinatario tradizionalmente stabilisce un'intenzione e seleziona una varietà adatta. Fattori importanti sono anche la gestione rispettosa delle piante contenute e un ambiente tranquillo e indisturbato in cui si svolge il rituale. Con l'aiuto dell'incenso e dei suoni rilassanti si può creare una piacevole atmosfera meditativa.

A livello fisico, si dice che il rapé abbia un effetto purificante e aiuti ad eliminare le tossine dal corpo. In alcune fonti la funzione disintossicante è associata anche alla ghiandola pineale. Si dice che questo organo al centro del cervello sia correlato alla percezione non fisica e consenta visioni.

Mentalmente, il tabacco può variare da stimolante a psicoattivo. L'effetto stimolante è dovuto all'alto contenuto di nicotina. Questo ingrediente rilascia ormoni come l'adrenalina e la dopamina. Mentre l’adrenalina fornisce lucidità e attenzione, la dopamina ti aiuta a lasciare andare i pensieri negativi e ad acquisire positività.

Secondo gli indigeni la miscela di piante (medicinali) agisce soprattutto a livello spirituale. In questo modo gli utenti dovrebbero poter vivere esperienze profonde in un contesto cerimoniale. Si dice che il Rapé aiuti a liberare una mentalità rigida, a liberare il corpo energetico dalle energie estranee e ad aprire e armonizzare i chakra. I blocchi dovrebbero essere sciolti, soprattutto a livello del chakra del cuore, e gli utenti dovrebbero essere liberati dall’apatia.

Come già accennato, il tipo esatto e l’intensità dell’effetto dipendono dagli ingredienti esatti. In sintesi, si dice che il Rapé abbia un effetto chiarificatore e armonizzante a livello fisico, mentale e spirituale. Si dice che supporti il flusso energetico dei chakra e rafforzi la connessione con il sé superiore e l'universo.

Miscele uniche della tribù Huni Kuin

Tutti i nostri rapé sono completamente individuali in termini di composizione degli ingredienti e modalità d'azione. Provengono dalla tribù Huni Kuin (conosciuta anche come Kaxinawa), che significa più o meno "le persone vere". Il loro habitat è la foresta amazzonica. Poiché vivono in armonia e in un forte legame con la natura, hanno migliaia di anni di conoscenza sugli effetti curativi delle erbe e sull'interazione sociale nella comunità. I membri della tribù Huni Kuin riconoscono il "grande spirito" come l'origine della creazione in tutti gli esseri viventi. Il mondo animale e vegetale è per loro molto sacro, motivo per cui proteggono sempre il loro habitat e lo preservano in modo sostenibile.

I nostri rapé provengono da un progetto di collaborazione in Brasile che aiuta i giovani della tribù Huni Kuin a rimanere legati alla loro tradizione. Potrai ricevere Rapé ogni giorno per schiarirti la mente e concentrarti sui tuoi obiettivi. L'elevata percentuale di tabacco, la forte energia spirituale e l'atmosfera amorevole nella famiglia del progetto di cooperazione rendono i Rapé estremamente unici.

“Naxima” – creatori del nostro Murici Rapé

Murici Rapé produttore Naxima
Cerimonia del Rapé di Huni Kuin Murici
Cerimonia del rapé Huni Kuin Murici 2
Cerimonia Huni Kuin Murici Rapé 3

Seguici su Instagram per saperne di più sugli effetti, le conseguenze, ecc. dei nostri prodotti: suyana.spirito

Prova le nostre piante Suyana (medicinali).

Polvere di rapé Huni Kuin Murici
Murici Rapè
secondo la ricetta tradizionale della tribù Huni Kuin del Brasile
Ab 39,00 
0,56  /gr
0
    0
    carrello della spesa
    Il Carrello è vuotoRitorno al negozio